domenica 13 marzo 2011

IL RADIOCOMANDO DI PARTENZA

Esempio di avviatore (un semplice motore elettrico 12 v)per accendere motori a scoppio 2t e 4t fino a15cc :si appoggia sull'ogiva e porta il motore ad un regime adatto all'accensione.


Bisogna prendere in considerazione come minimo una radio a 4 canalila quale
basterà per il primo modello e oltre per quasi tutte le categorie di modelli .
Caratteristiche imprescindibili per un volo a regola d'arte sono:
  • gli invertitori di corsa(invertono il senso di marcia del servocomando o servocontrollo).
  • Dual rates o riduttori di corsa(riducono o aumentano la corsa dei servi).
  • Trim e subtrim :spostano la posizione del servo quando non si toccano le leve della radio cioè la posizione a zero e quindi anche la loro posizione a fine corsa.Si possono usare in volo  per correggere la traiettoria dell'aereo se questo no ha un volo perfettamente orizzontale e rettilineo al momento del collaudo.
  • Esponenziali: muovendo le leve della radio inizialmente riducono l'effetto dato alle superfici mobili per poi aumentarlo quando la superfice mobile arriva a fine corsa.Il risultato è una precisione nettamente maggiore nelle manovre (soprattutto di alettoni e timone di quota).
Il problema e che tutti questi optional sono disponibili sulle radio da sei canali in su per cui conviene una 6 canali. 






Cassetta da campo contenente batteria 12V per l'aviatore ,cacciaviti,tanica con miscela di metanolo e olio sintetico,sgrassatore per pulire il modello dopo l'uso.Si notino i due supporti a forma di "U" in cui riporre il modello capovolto dopo averlo svuotato di tutto il carburante per pulirlo o fare qualche sistemazione al momento.






Pompa del carburante :per passarlo dal serbatoio alla tanica dopo il volo e viceversa prima del volo.


Pinza ad incastro con il suo caricabatterie : è una batteria ricaricabile 1,2 V che si incastra sulla candela del motore per avviarlo.Dopo l'avviamento va tolta e la candela matiene la sua incandescenza da sola grazie al calore della combustione interna (se il motore è carburato bene,la miscela non è troppo grassa,la resistenza della candela emette una buona luce provando a svitarla dalla testa e collegandola alla pila 1,2 Volt).

Nessun commento:

Posta un commento